Io Ci Sono…..e tu? #RISTRUTTURAZIONESEDEANFFASMODICA UN CENTRO DIURNO PER I NOSTRI RAGAZZI

Io Ci Sono…..e tu?

#RISTRUTTURAZIONESEDEANFFASMODICA

UN CENTRO DIURNO PER I NOSTRI RAGAZZI

 

Da mesi l’Anffas onlus di Modica ha avviato una campagna di crowdfuning per ristrutturare i locali di quello che, speriamo, diventerà il nostro nuovo centro diurno.

Sui nostri canali social è possibile fare una donazione, in molti punti vendita della città vi sarà capitato di trovare i salvadanai con il logo dell’associazione, oppure sul nostro sito internet www.anffasmodica.it/sostienici, abbiamo lanciato più di un appello per richiedere un piccolo gesto di solidarietà alle aziende e ai cittadini del territorio.

Questa campagna ci sta infatti particolarmente a cuore, soprattutto per le ragioni che spingono l’Anffas a voler diventare centro diurno e che andiamo ad illustrare.

 Innanzitutto, la volontà di poter diventare una “famiglia” sempre più grande. Diverse sono infatti le richieste di nuovi ingressi che ci pervengono anche da altre città del distretto.

Spazi più ampi ci permetterebbero di poter accogliere al meglio i nostri ragazzi (sia quelli che già frequentano il nostro centro sia quelli che lo frequenteranno), superando il concetto di “diagnosi” e differenziando le attività in funzione delle specifiche e personalissime potenzialità di ciascuno.

Ognuno di loro ha, infatti, interessi, gusti, capacità che sono diverse da quelle degli altri (che pure hanno la stessa patologia) e che merita di poter esplorare ed affinare.

 

Sono tanti i progetti che già abbiamo in mente e che vorremmo avviare: un potenziamento del laboratorio di cucina, che consentirebbe ai ragazzi di consumare i pasti in sede ed affinarne le autonomie, o un laboratorio di ceramica, senza naturalmente abbandonare le attività esterne già proficuamente avviate che ci consentono di fare rete e includere realmente i nostri ragazzi nel territorio.

Ancora, ci piacerebbe poter allestire uno spazio “protetto” dedicato ai più piccoli in cui poter svolgere attività strutturate specificamente per loro.

Non pensiamo soltanto ai bambini con disabilità cognitiva ma anche a BES e DSA.

Chi si occupa di disabilità e sostiene le famiglie, infatti, non può tralasciare nessuna fase del ciclo di vita della persona, specie una così importante e delicata per lo sviluppo.

In questi anni la nostra associazione è cresciuta poco a poco, riuscendo a raggiungere traguardi che non credevamo possibile e ciò si deve soprattutto alla generosità di quei tanti che, con gesti anche molto piccoli, ci hanno sostenuto.

Vi chiediamo di sostenerci ancora una volta in questa nuova “sfida”, in quanto le ragioni esposte, che ci motivano nell’andare avanti in questo percorso, in fondo sono tutte riconducibili ad una, che è anche la nostra mission: offrire alle famiglie ma soprattutto ai nostri ragazzi servizi sempre migliori e sostegni sempre più adeguati, in ogni fase del loro ciclo di vita.

Visita Compagnia Carabinieri

Visita Compagnia Carabinieri

Continuando il percorso legalità, ieri pomeriggio i ragazzi dell’Anffas di Modica hanno incontrato i carabinieri. Durante la visita ai ragazzi è stata mostrata e spiegata loro la volante ed alcuni strumenti, utilizzati in caso di difesa, come il giubbotto antiproiettile e lo scudo che si usa per le anti-sommossa.

Dopo i ragazzi, sono stati accolti al piano superiore, dove hanno posto delle domande al maresciallo. Infine la visita si è conclusa con un rinfresco e la consegna di un piccolo pensiero, realizzato dagli stessi ragazzi.

Visita dell’ANFFAS Modica ai Vigili del fuoco di Modica

Visita dell’ANFFAS Modica ai Vigili del fuoco di Modica

Nella giornata di ieri pomeriggio la visita ai Vigili del fuoco di Modica , dove all’arrivo i ragazzi hanno avuto accesso al deposito mezzi. E’ stata mostrata e spiegata l’autobotte utilizzata per gli incendi e il mezzo camper utilizzato dalla squadra di soccorso come “dimora” , per interventi dalla durata di più giorni. In un secondo momento la visita alla struttura, gli uffici e una breve spiegazione di un’intervento di soccorso. La visita si è conclusa con una foto ricordo e merenda offerta ai ragazzi.

Partire dalla culla…Progetto Mowgli

Partire dalla culla: la diagnosi e l’intervento precoci cambiano la vita dei bambini con disabilità.

L’ Anffas onlus di Modica da più di 20 anni si occupa di persone con disabilità e ne sostiene le famiglie nelle tante “sfide” quotidiane.

Gestisce un centro socio-educativo in cui le attività proposte vogliono aiutare i ragazzi ad esprimere il loro pieno potenziale nella scuola, nel lavoro, nell’autonomia personale.

Occuparsi di disabilità a 360° però, per noi, significa prendersi cura di tutte le fasi del ciclo di vita della persona, dalla “culla” in poi. Ecco perché l’Anffas onlus di Modica sta proponendo un progetto dedicato ai più piccoli: il progetto “Mowgli”.

Si tratta di trattamenti educativi di impronta cognitivista che, attraverso il gioco strutturato, vogliono far emergere e consolidare le abilità cognitive, motorie e relazionali del bambino, creando i prerequisiti di base per gli apprendimenti scolastici.

I trattamenti vengono svolti direttamente a domicilio del bambino da operatori specializzati e perseguono attraverso il gioco molteplici obiettivi, quali ad esempio lo sviluppo di forme di comunicazione alternative al linguaggio, il potenziamento delle autonomie personali, lo sviluppo delle capacità percettive ed attentive, il potenziamento delle capacità relazionali e di socializzazione adeguate al contesto.

Il progetto Mowgli però si occupa di tutto il nucleo familiare. Ecco perché forniamo alla famiglia sia supporto psico-sociale (dal momento della diagnosi la famiglia è chiamata a ri-progettare la propria vita e può necessitare di punti di riferimento che facciano da raccordo con la scuola, le strutture sanitarie ecc) sia supporto informativo (abbiamo uno sportello S.A.I dedicato proprio al segretariato sociale).

Una presa in carico il più precoce possibile dei bambini con disabilità e il supporto alle loro famiglie è, riteniamo, al primo posto tra le esigenze che meritano una risposta concreta e l’Anffas, anche in questo caso, vuole proporsi quale valido sostegno in una fase così delicata per lo sviluppo.

Chi desiderasse avere maggiori informazioni dalla nostra equipe sul progetto e sulle modalità di accesso può contattarci tramite i nostri canali Social (FB, Twitter, Istangram) ed ai seguenti recapiti:

TEL/FAX: 0932/762877

Cell: 333/3496252

Email: info@anffasmodica.it

Vi aspettiamo anche presso la nostra sede, in Via Circonvallazione Ortisiana n.206

BROCHIURE MOWGLI PDF

Percorso legalità visita alla capitaneria di porto e guardia costiera

Percorso legalità visita alla capitaneria di porto e guardia costiera giorno

24 ottobre 2019

Continua il percorso legalità dei ragazzi dell’Anffas di Modica volto alla sensibilizzazione e la conoscenza delle autorità territoriali. Ieri la visita alla capitaneria di porto di Pozzallo iniziata con la visione nel molo della motovedetta della Guardia Costiera nella quale alcuni dei ragazzi sono saliti a bordo ed è stato spiegato loro il funzionamento e le attività compiute dalla stessa in mare. La visita è proseguita con l’ingresso all’interno della sede dove il Capo di Seconda ha accolto i ragazzi all’interno della sala conferenze ed ha esposto loro brevemente i compiti della Guardia Costiera. Successivamente in piccoli gruppi si è visitata la torre di controllo il quale ha illustrato le carte navali, le radio trasmittenti e i monitor delle telecamere dell’area circostante. La visita si è conclusa con la consegna di un piccolo dono  alle autorità realizzato  dai ragazzi

LA SICILIA E’ UNA DELLE POCHE REGIONI D’ITALIA FA PAGARE IL BOLLO AUTO ALLE ASSOCIAZIONI NO PROFIT

Il bollo auto è probabilmente la tassa meno amata dagli italiani.

Questo è particolarmente vero in Sicilia, dove sono tenuti al pagamento anche soggetti “risparmiati” in quasi tutte le altre regioni della penisola, in ragione della particolare attività svolta: Le Onlus o associazioni non profit.

A dire il vero, circolano sul web notizie riguardo un’ipotetica esenzione ma finora tutto è rimasto immutato ed i cosiddetti “mezzi solidali” siciliani continuano, di fatto, ad essere tassati nel prestare i loro servizi.

Questo non riguarda solo associazioni come l’Anffas; un caso da manuale è, ad esempio, la Protezione Civile che svolge a tutti gli effetti un servizio di pubblica utilità.

Anche qui la risposta non è stata sempre univoca: nel 2016 le organizzazioni di volontariato di protezione civile erano esonerate dal pagamento della tassa di circolazione, nel 2019 invece no e non si riesce a capire la “ratio” di questa inversione di rotta che va in una direzione del tutto contraria rispetto a quanto avviene nel resto d’Italia.

Ora, riteniamo che forse sarebbe arrivato il momento, per le autorità preposte, di attenzionare una volta per tutte la materia e porre fine a questa incertezza chiedendosi, ci permettiamo di suggerire, se sia davvero il caso di continuare a tassare soggetti che svolgono un servizio in favore della comunità il più delle volte gratuitamente.

Visita al Commissariato di Modica – Percorso Legalità

Percorso legalità, continua con la visita presso il commissariato di Modica.
I ragazzi hanno visitato, la sala radio dove vengono smaltite le varie comunicazioni alle macchine di servizio, in più hanno visitato l’ufficio amministrativo, l’ufficio denunce, nucleo scientifico, ufficio indagini, la cella di sicurezza. Poi sono stati ospitati dal dirigente del commissariato, dove i ragazzi hanno fatto tante, iter di un’arresto; come si diventa poliziotto; durante il servizio ha mai avuto paura; durante una cattura si arriva a sirene accese o spente; numero per chiamare la polizia di stato; comportamento in caso di furto; il numero di pattuglie che partono in caso di arresto; il numero di pattuglie che partono nel caso in cui i ladri siano tanti. Tutte le domande dei ragazzi, sono state soddisfatte dalle risposte vice questore Corrado Empoli.

Il pomeriggio si è concluso vedendo la volante della polizia e una merenda offerta dal commissariato.

La Beneficenza si mette in Moto

La beneficenza si mette in moto

Organizzato da Mothuka Riders Harley Group…si terrà presso il Re Wine. Ci sarà una giornata di tanta musica, con gruppi che suoneranno dal vivo e tanto mangiare e birra. Con la presenza di tante moto Harley.

La raccolta fondi di giorno 20 ottobre, sarà donata Anffas onlus di Modica, per il Progetto

“Io Ci sono e Tu? #RISTRUTTURAZIONESEDEANFFASMODICA”

Vi aspettiamo in tanti

SICUREZZA SOCIALE

Visita alla Polizia Municipale

Come ogni anno i ragazzi dell’Anffas onlus di Modica, iniziano un percorso sulla conoscenza delle forze dell’ordine del proprio territorio. il primo incontro è stato fatto con la Polizia Municipale di Modica. Sono stati accolti dal Comandante della Polizia locale Rosario Cannizzaro , dove ha spiegato ai ragazzi le varie funzioni della polizia municipale e le regole del buon comportamento verso la città e dei cittadini. La prossima visita sarà presso La Guardia di Finanza di Modica.

SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE – BANDO ORDINARIO 2019, N° 4 PROGETTI PER L’A.S.SO.D.

SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE – BANDO ORDINARIO 2019, N° 4 PROGETTI PER L’A.S.SO.D.

L’Anffas onlus di Modica rende noto che anche quest’anno, grazie al supporto dell’A.S.SO.D onlus(Associazione Servizio Civile e Sostegno Didabili), è aperto il Bando per la presentazione delle domande per accedere al Servizio Civile Universale.

L’Anffas onlus Modica accoglierà 8 volontari che verranno impegnati nel progetto “Arcobaleno delle Emozioni”

Le attività in cui saranno impegnati gli operatori volontari saranno relative a:

  • Supporto nella   realizzazione   delle   varie   attività   ricreative,   di   socializzazione   e   di   integrazione territoriale.
  • Sviluppo di attività di sostegno per  persone con  disabilità,  allo  scopo  di  rafforzare  e  valorizzare  le risorse individuali e favorire l’autonomia.
  • Servizio di aiuto-ascolto.
  • Attività di programmazione  laboratoriale
  • Servizio di trasporto (gli operatori sono tenuti senza alcuna distinzione a svolgere servizio di autisti dei mezzi in dotazione).

L’attività di servizio verrà svolta su 6 giorni settimanali, per un monte ore medio di 25 ore settimanali

Da quest’anno gli aspiranti operatori volontari dovranno presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domande on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo:  https://domandaonline.serviziocivile.it a cui si potrà accedere attraverso SPID, il “Sistema Pubblico d’Identità Digitale” con un livello di sicurezza 2.

Le domande di partecipazione devono essere presentate entro e non oltre le ore 14.00 del 10 ottobre 2019.

Per ogni ulteriori informazioni contattare:

sul sito https://www.assod.org/

L’ A.S.SO.D. ONLUS RICERCA N. 82 OPERATORI VOLONTARI

https://www.serviziocivile.gov.it/

  • Anffas onlu Modica

Via Circonvallazione Ortisiana 206 A/1

97015 Modica

0932/762877

www.anffasmodica.it

Email: info@anffasmodica.it

Pec: anffasmodica@pec.anffasmodica.it