SORTEGGIO DI NATALE CENTRO “ANDIAMO DA CICCIO”

SORTEGGIO DI NATALE CENTRO
“ANDIAMO DA CICCIO”
In occasione del Natale, sostenere l’Anffas Onlus di Modica è ancora più semplice! infatti, al costo simbolico di 1 euro, è possibile partecipare al nostro annuale sorteggio, i cui ricchi premi ci sono stati gentilmente offerti dalle aziende del territorio.
Il ricavato sarà interamente dedicato alla ristrutturazione del centro socio-educativo “Andiamo da Ciccio”, nuovo impegno a cui l’Anffas sta dedicando tutte le sue energie ma che, per diventare realtà, necessita di un piccolo aiuto da parte di tutti.
Si è scelto di dedicare il progetto a Ciccio Provvidenza, compianto Presidente dell’associazione, a cui va il merito di aver portato la realtà Anffas nel territorio modicano, riprendendo al contempo la frase con cui i soci accompagnavano i propri familiari al centro.
Vi invitiamo quindi a partecipare al nostro sorteggio solidale, la cui estrazione si terrà presso i locali dell’Anffas il 6 Gennaio.
Sarà l’occasione per compiere un gesto di solidarietà realmente utile e concreto, gustando le squisitezze donate dai nostri generosi sponsor.

Anffas Modica al Chocomodica 2019

Anffas di Modica è presente a Chocomodica con un proprio stand per la raccolta fondi per la ristrutturazione della propria sede. Vi aspettano con le stelle di Natale, lavori fatti dai ragazzi dell’Anffas nel laboratorio d’arte e tanti altri modi per sostenere l’associazione
 
 
 
Vi aspettano in queste giornate al chocomodica per i più piccoli tanti palloncini e la pesca con tanti doni a sorpresa.
 
 

Anffas Modica giornata internazionale della persona con disabilità

La giornata internazionale delle persone con disabilità deve essere un momento di riflessione e di ascolto per comprendere cosa di buono si è fatto in merito e cosa ancora occorre fare.

“Quest’anno – commenta il presidente dell’Anffas Modica, Giovanni Provvidenza- abbiamo chiesto a tutti i Comuni del nostro distretto (Modica-Scicli-Pozzallo e Ispica) di organizzare dei consigli comunali aperti per avviare un momento di confronto, di condivisione e ascolto. Devo dire francamente che abbiamo ricevuto solo due risposte: una positiva dalla Presidente del Consiglio comunale di Modica e una negativa dalla Presidente del Consiglio Comunale di Pozzallo. Ci ha detto che al momento hanno troppi impegni in programma. Dagli altri Comuni nessuna risposta”.

Quest’anno l’Anffas di Modica sta puntando molto sui temi dell’accessibilità e tecnologia. “Gli enti pubblici – spiega ancora Provvidenza- sfruttano ancora troppo poco gli strumenti tecnologici che possono facilitare la vita delle persone diversamente abili.

Vediamo che anche la Scuola trova difficoltà sull’inclusione, molti insegnanti di sostegno, ad esempio, non conoscono e non utilizzano alcuni strumenti tecno scientifici, spesso si acquistano PC e Tablet, ma non software che possono aiutare il lavoro delle persone con disabilità. Anche nel mondo del lavoro- continua Provvidenza- siamo molto indietro, tanti imprenditori hanno paura di gestione del disabile, ma forse a volte non sanno che vi sono delle leggi che permettono anche di avere finanziato un tutor”.

I Ragazzi dell’Anffas di Modica visita la Prefettura di Ragusa

Visita alla prefettura di Ragusa

Nella giornata di giovedì 28/11/19.
Con il percorso legalità stavolta l’Anffas di Modica si sposta a Ragusa per visitare la prefettura. All’ingresso, ad accogliere i ragazzi, il Capo di Gabinetto che ha fatto da guida durante tutta la visita.


Sono state fatte visitare loro alcune di quelle che sono le stanze di rappresentanza del prefetto ,site in una struttura, costruita intorno agli anni 30 con le pareti affrescate in prevalenza da ciò che simboleggiasse il potere in quegli anni : Mussolini.


Gli ambienti di rappresentanza che i ragazzi hanno visitato sono: salone delle conferenze, dove è stato spiegato ogni dettaglio sulla struttura, un salottino ed infine un’ulteriore sala per gli incontri lavorativi del prefetto. L’Anffas ha concluso la visita ponendo delle domande e la consegna di un pensierino per il prefetto.

Visita al Comando della Guardia di Finanza

Visita al comando della Guardia di Finanza

Per l’Anffas di Modica continua la sensibilizzazione verso le autorità locali e il progetto sicurezza sociale
Giorno 21 novembre 2019 i ragazzi hanno vis
itato il comando della Guardia di Finanza di Modica , dove i ragazzi sono stati accolti a braccia aperte dal Tenente Giulia Intrisano . Sono stati fatti visitare loro i vari uffici al primo piano, come quello del Tenente ed i vari nuclei operativi. I ragazzi hanno posto delle domande ed hanno consegnato un piccolo pensiero realizzato con le loro mani, volto a ringraziare per l’ospitalità.

Infine la visita, per la felicità dei ragazzi, non può che essersi conclusa con una merenda a cura dell’autorità e la foto a bordo della volante nel mentre si accendono e spengono sirene e lampeggianti.
Grazie per averci accolto con gioia

Visita Cantina Marilina

Visita Cantina Marilina

I ragazzi dell’Anffas di Modica sono stati ospitati presso la cantina Marilina con la quale si avrà il piacere di collaborare la prossima estate per la vendemmia e una produzione di Vino.

Accolti dalle sorelle del vino, i ragazzi hanno fatto visita alla vigna e visionato gli ambienti in cui avviene la lavorazione dell’uva subito dopo la raccolta, poi è stato spiegato il processo dalla pigiatura all’imbottigliamento.

Successivamente è stato fatto visitare l’esterno della cantina dove vi era anche una piccola fattoria.

In conclusione una degustazione di vino e piccoli assaggi a cura della cantina che ringraziamo di cuore.

Io Ci Sono…..e tu? #RISTRUTTURAZIONESEDEANFFASMODICA UN CENTRO DIURNO PER I NOSTRI RAGAZZI

Io Ci Sono…..e tu?

#RISTRUTTURAZIONESEDEANFFASMODICA

UN CENTRO DIURNO PER I NOSTRI RAGAZZI

 

Da mesi l’Anffas onlus di Modica ha avviato una campagna di crowdfuning per ristrutturare i locali di quello che, speriamo, diventerà il nostro nuovo centro diurno.

Sui nostri canali social è possibile fare una donazione, in molti punti vendita della città vi sarà capitato di trovare i salvadanai con il logo dell’associazione, oppure sul nostro sito internet www.anffasmodica.it/sostienici, abbiamo lanciato più di un appello per richiedere un piccolo gesto di solidarietà alle aziende e ai cittadini del territorio.

Questa campagna ci sta infatti particolarmente a cuore, soprattutto per le ragioni che spingono l’Anffas a voler diventare centro diurno e che andiamo ad illustrare.

 Innanzitutto, la volontà di poter diventare una “famiglia” sempre più grande. Diverse sono infatti le richieste di nuovi ingressi che ci pervengono anche da altre città del distretto.

Spazi più ampi ci permetterebbero di poter accogliere al meglio i nostri ragazzi (sia quelli che già frequentano il nostro centro sia quelli che lo frequenteranno), superando il concetto di “diagnosi” e differenziando le attività in funzione delle specifiche e personalissime potenzialità di ciascuno.

Ognuno di loro ha, infatti, interessi, gusti, capacità che sono diverse da quelle degli altri (che pure hanno la stessa patologia) e che merita di poter esplorare ed affinare.

 

Sono tanti i progetti che già abbiamo in mente e che vorremmo avviare: un potenziamento del laboratorio di cucina, che consentirebbe ai ragazzi di consumare i pasti in sede ed affinarne le autonomie, o un laboratorio di ceramica, senza naturalmente abbandonare le attività esterne già proficuamente avviate che ci consentono di fare rete e includere realmente i nostri ragazzi nel territorio.

Ancora, ci piacerebbe poter allestire uno spazio “protetto” dedicato ai più piccoli in cui poter svolgere attività strutturate specificamente per loro.

Non pensiamo soltanto ai bambini con disabilità cognitiva ma anche a BES e DSA.

Chi si occupa di disabilità e sostiene le famiglie, infatti, non può tralasciare nessuna fase del ciclo di vita della persona, specie una così importante e delicata per lo sviluppo.

In questi anni la nostra associazione è cresciuta poco a poco, riuscendo a raggiungere traguardi che non credevamo possibile e ciò si deve soprattutto alla generosità di quei tanti che, con gesti anche molto piccoli, ci hanno sostenuto.

Vi chiediamo di sostenerci ancora una volta in questa nuova “sfida”, in quanto le ragioni esposte, che ci motivano nell’andare avanti in questo percorso, in fondo sono tutte riconducibili ad una, che è anche la nostra mission: offrire alle famiglie ma soprattutto ai nostri ragazzi servizi sempre migliori e sostegni sempre più adeguati, in ogni fase del loro ciclo di vita.

Visita Compagnia Carabinieri

Visita Compagnia Carabinieri

Continuando il percorso legalità, ieri pomeriggio i ragazzi dell’Anffas di Modica hanno incontrato i carabinieri. Durante la visita ai ragazzi è stata mostrata e spiegata loro la volante ed alcuni strumenti, utilizzati in caso di difesa, come il giubbotto antiproiettile e lo scudo che si usa per le anti-sommossa.

Dopo i ragazzi, sono stati accolti al piano superiore, dove hanno posto delle domande al maresciallo. Infine la visita si è conclusa con un rinfresco e la consegna di un piccolo pensiero, realizzato dagli stessi ragazzi.

Visita dell’ANFFAS Modica ai Vigili del fuoco di Modica

Visita dell’ANFFAS Modica ai Vigili del fuoco di Modica

Nella giornata di ieri pomeriggio la visita ai Vigili del fuoco di Modica , dove all’arrivo i ragazzi hanno avuto accesso al deposito mezzi. E’ stata mostrata e spiegata l’autobotte utilizzata per gli incendi e il mezzo camper utilizzato dalla squadra di soccorso come “dimora” , per interventi dalla durata di più giorni. In un secondo momento la visita alla struttura, gli uffici e una breve spiegazione di un’intervento di soccorso. La visita si è conclusa con una foto ricordo e merenda offerta ai ragazzi.

Partire dalla culla…Progetto Mowgli

Partire dalla culla: la diagnosi e l’intervento precoci cambiano la vita dei bambini con disabilità.

L’ Anffas onlus di Modica da più di 20 anni si occupa di persone con disabilità e ne sostiene le famiglie nelle tante “sfide” quotidiane.

Gestisce un centro socio-educativo in cui le attività proposte vogliono aiutare i ragazzi ad esprimere il loro pieno potenziale nella scuola, nel lavoro, nell’autonomia personale.

Occuparsi di disabilità a 360° però, per noi, significa prendersi cura di tutte le fasi del ciclo di vita della persona, dalla “culla” in poi. Ecco perché l’Anffas onlus di Modica sta proponendo un progetto dedicato ai più piccoli: il progetto “Mowgli”.

Si tratta di trattamenti educativi di impronta cognitivista che, attraverso il gioco strutturato, vogliono far emergere e consolidare le abilità cognitive, motorie e relazionali del bambino, creando i prerequisiti di base per gli apprendimenti scolastici.

I trattamenti vengono svolti direttamente a domicilio del bambino da operatori specializzati e perseguono attraverso il gioco molteplici obiettivi, quali ad esempio lo sviluppo di forme di comunicazione alternative al linguaggio, il potenziamento delle autonomie personali, lo sviluppo delle capacità percettive ed attentive, il potenziamento delle capacità relazionali e di socializzazione adeguate al contesto.

Il progetto Mowgli però si occupa di tutto il nucleo familiare. Ecco perché forniamo alla famiglia sia supporto psico-sociale (dal momento della diagnosi la famiglia è chiamata a ri-progettare la propria vita e può necessitare di punti di riferimento che facciano da raccordo con la scuola, le strutture sanitarie ecc) sia supporto informativo (abbiamo uno sportello S.A.I dedicato proprio al segretariato sociale).

Una presa in carico il più precoce possibile dei bambini con disabilità e il supporto alle loro famiglie è, riteniamo, al primo posto tra le esigenze che meritano una risposta concreta e l’Anffas, anche in questo caso, vuole proporsi quale valido sostegno in una fase così delicata per lo sviluppo.

Chi desiderasse avere maggiori informazioni dalla nostra equipe sul progetto e sulle modalità di accesso può contattarci tramite i nostri canali Social (FB, Twitter, Istangram) ed ai seguenti recapiti:

TEL/FAX: 0932/762877

Cell: 333/3496252

Email: info@anffasmodica.it

Vi aspettiamo anche presso la nostra sede, in Via Circonvallazione Ortisiana n.206

BROCHIURE MOWGLI PDF