PREMIAZIONE CONCORSO GIORNALISTICO LOREDANA MODICA

COMUNICATO STAMPA
II° EDIZIONE CONCORSO GIORNALISTICO
LOREDANA MODICA

Si è appena conclusa la prima fase del concorso giornalistico “Loredana Modica”, giunto alla sua seconda edizione e promosso dall’associazione Anffas.
Il concorso, volto a sensibilizzare i giovani studenti del territorio sulle diverse tematiche legate al mondo della disabilità, quest’anno si è incentrato sulla Convenzione Onu ed in particolare sul diritto al gioco e sul diritto allo studio delle persone disabili.
Le classi coinvolte, che nel prossimo mese realizzeranno un articolo di giornale (le V elementari) ed un Video reportage giornalistico (le III medie), verranno poi giudicate da un gruppo composto da membri dell’associazione, familiari e amici di Loredana e alcuni importanti “addetti ai lavori”, che premieranno le classi più meritevoli di ogni categoria con la pubblicazione di quanto presentato.
I giovani partecipanti, nella nuova veste di “giornalisti in erba”, si sono già messi all’opera e verranno premiati durante l’open day dell’associazione (il 25 Marzo), nel frattempo l’Anffas esprime la propria soddisfazione per avere avuto la possibilità di riproporre un concorso che all’associazione sta molto a cuore, non solo perché dedicato ad una cara amica quale Loredana, ma anche perché pensato per unire in modo creativo il mondo della disabilità, quello del giornalismo e quello dei giovanissimi.
Vi comunichiamo che la nostra associazione si è già messa all’opera per riproporre, l’anno prossimo, la III edizione del concorso, aggiungendo però elementi innovativi ed originali alla formula già consolidata in questi anni.
La partecipazione, come sempre, sarà aperta a tutti gli amici e familiari di Loredana, nella speranza che ci aiutino a migliorare questo piccolo omaggio ad un’amica comune.

NEWS ASSOCIAZIONE

L’Anffas onlus di Modica incontra l’amministrazione di Scicli, nella persona del vicesindaco Caterina Ricotti.
L’ incontro, che si è svolto presso quello che ormai, a livello nazionale, è il celebre commissariato di Vigata, ha consentito ai ragazzi dell’associazione di entrare in contatto con la realtà politica del territorio, e di fare il punto sulle proposte che l’Anffas ha presentato alla nuova amministrazione.
Lieti che l’amministrazione di Scicli si sia mostrata sensibile verso le tante sfide che l’inclusione delle persone con disabilità pone al territorio (come la stessa convenzione Onu, del resto, richiede), si sono poste le basi per una collaborazione che ci auguriamo continui ad essere proficua.